Avete mai fatto una vacanza studio quando eravate adolescenti? E se per la prossima stagione estiva decideste di essere un/una Group Leader che porti i ragazzi in Inghilterra/Irlanda/ecc.?

Perché dovreste fare un lavoro simile?

i want you group leader

I want you, Group Leader

Ecco le 5 domande principali che dovreste porvi prima di inviare un curriculum vitae ad un tour operator/agenzia che svolge questi servizi!

❀ 1 ❀

Avete bisogno di soldi?

Rihanna e i suoi tappeti di dollari

Smettete subito di scrivere al computer e non firmate quel Curriculum Vitae! Non è un lavoro per guadagnare. Se vi va bene, riuscirete a salvare qualche centinaio di euro ma dipende anche da dove verrete inviati. Io ho lavorato, all’inizio, a Loughborough in un campus immerso nel nulla marziano quindi, anche se avessi voluto, non avrei saputo dove spendere i miei soldi. Per due settimane, infatti, le mie uniche spese sono stati i beveroni di Starbucks (per il caffè, mi dispiace, il mio essere un “cittadino globale” si azzera: datemi un espresso!!!). Lavorando a Dublino ho avuto maggiori spese ovviamente, ma se doveste finire a Londra immagino che spendereste ancora di più. Inoltre non fatevi un conto di quanto verrete pagati all’ora perché vi porterebbe solo ad iscrivervi a un corso di autostima: la paga è minima, sopratutto tenendo conto di quanto lavorerete ogni giorno. Cioè tutto il giorno. E la notte (se vi va male).

❀ 2 ❀

Volete arricchire il vostro curriculum?

(c) http://blog.jooble.org

 

Sicuramente imparerete a gestire un gruppo di persone (molto giovani!) quindi acquisterete capacità a vari livelli, dalla gestione dell’ansia alle doti organizzative, dal problem solving all’individuazione dei problemi prima ancora che si possano manifestare. Insomma, da questi punti di vista sicuramente è importante come lavoro. Se voleste continuare in questo campo e “fare carriera”, potreste divenire un campus manager o un campus manager assistant.

❀ 3 ❀

Volete migliorare il vostro inglese?

Potrete migliorare la lingua solo se farete amicizia con altri Group Leader stranieri o gli Activity Leader (che sono spesso autoctoni). Infatti, tendenzialmente i campus sono composti principalmente dal 70-80% di italiani quindi le occasioni per parlare in inglese con i colleghi sono minime. In linea generale però spetterà a voi, decidere quanto e quando parlare in lingua. Per esempio la compagnia per la quale ho lavorato, richiedeva che parlassimo in inglese anche ai nostri ragazzi.

❀ 4 ❀

Vi piace lavorare con in ragazzi?

Appunto.

I ragazzi devono piacervi se no è meglio che lasciate perdere completamente questo lavoro. Siamo tutti passati da quell’età e penso ricordiate com’era avere i brufoli, paranoie infinite, ormoni impazziti e mille problemi che ci sembravano montagne dell’Himalaya da scalare. Bisogna avere molta pazienza, empatia e quella giusta dose di pazzia per poterci interagire davvero. Se riuscirete a creavi un piccolo spazio nel vostro gruppo, a farvi rispettare sopratutto, vedrete che andrà tutto bene.

❀ 5 ❀

Volete viaggiare completamente “spesati”?

(c) http://www.bridgitkasperski.com

Indubbiamente è un modo di viaggiare abbastanza economico se ci pensate. Il viaggio in aereo non è a carico vostro (ma il trasporto per l’aeroporto sì!) e soggiornerete in modalità “pensione completa”. Per quanto mi riguarda il livello delle mense in entrambe le mie esperienze è stato tutto sommato buono e non posso lamentarmi (ma dopo i tre mesi di mensa americana a Yellowstone penso di potermi adattare davvero a qualsiasi cosa). Detto ciò, se avete già visto i posti dove si svolgeranno le gite (normalmente i weekend), potreste un po’ annoiarvi. E dipende anche quanto vorrete stare dietro ai ragazzi, perché non scordatevi che lavorerete e dovrete avere sempre una soglia dell’attenzione molto alta (soprattutto se lavorerete con ragazzi sotto i 15 anni).

Nella prossima pagina vi racconto la mia esperienza nel dettaglio. In cosa consiste esattamente il lavoro? Quali sono le difficoltà effettive? Ma ci si diverte? Se siete curiosi continuate a leggere!