Se avete intenzione di visitare l’Olanda e siete degli appassionati di fiori (ma anche se voleste passare una bella giornata in un parco fiorito), vi consiglio di andare al Parco di Keukenhof, facilmente raggiungibile da Amsterdam in meno di un’oretta (o anche meno se partiste direttamente dall’aeroporto di Schipol).

Il Parco di Keukenhof aprirà il prossimo 23 marzo e rimarrà aperto fino al 16 maggio. Perché andarci? E’ un tripudio di fiori, colori, un orgasmo di profumi sparsi nell’aria. Io ho avuto la possibilità di visitarlo l’anno scorso e ho un ricordo bellissimo di quella giornata. Per farvi capire i numeri: nel 2014 il Parco ha ricevuto 1 milione di visitatori, ha esposto 7 milioni di fiori da bulbo con 800 varietà di tulipani! Io ingenuamente prima di andare pensavo ne esistessero poche varietà e invece…ce ne sono così tanti!

Quest’anno il tema principale sul quale si svilupperà l’esposizione floreale sarà “The Golden Age”, il periodo d’oro in cui l’Olanda si arricchì attraverso il commercio a livello mondiale (maggiori dettagli QUI).

Appena varcherete il parco passate la fiumana di gente appollaiata all’ingresso con tutta la confusione (quando ero andata c’era anche un organetto in stile austriaco infernale) e inoltratevi nella tranquillità del Parco. Oltre ai fiori troverete anche simpatici cigni e paperette che sembrano essere lì solo per fargli foto (sopratutto i cigni!).

Il Parco di Keukenhof è diviso in varie aree tematiche, dalla serra enorme con centinaia di varietà di fiori ai giardini in stile giapponese, dai gazebo per gli innamorati ai suggerimenti per avere un balcone-giardino ecologico riciclando gli oggetti di uso quotidiano.

Avrete inoltre la possibilità di entrare dentro un mulino ad acqua e anche se dovrete aspettare un po’ di minuti in fila, è interessante perché avrete una panoramica dei canali e dei campi fioriti adiacenti al Parco di Keukenhof.
Se voleste fare un’esperienza diversa, potete fare anche una gita su un barcone che vi porterà in mezzo ai canali, io non l’ho fatto ma immagino sia un’esperienza interessante.

All’interno del Parco ci sono cinque padiglioni dove è possibile mangiare ma potete immaginare come i costi siano alti quindi vi consiglio di attrezzarvi con un pranzo veloce al sacco e sopratutto acqua! Noi verso le 14 eravamo ormai “cotte” e abbiamo ceduto prendendoci un espresso ma…organizzatevi, è meglio! In alternativa, se non voleste spendere troppo ci sono comunque svariate bancarelle disseminate lungo i percorsi dentro il Parco dove vi preparano waffle caldi, hot dog e dove servono gelati o aringhe marinate (gnam!).

In linea generale, tenete a mente che è una delle attrazioni principali di quei mesi in Olanda e attrae appunto migliaia e migliaia di persone: decidete bene quando visitarlo! Nei week-end ci sarà una maggiore affluenza e ci sono due eventi in particolari che sebbene interessanti, attireranno sicuramente molte persone: il weekend dedicato alle antiche tradizioni olandesi (“Dutch Heritage Weekend”) dal 1 al 3 aprile e la grande Parata dei fiori (“Flower Parade”) di sabato 23 aprile.

Io ho acquistato il biglietto per il Parco di Keukenhof nell’ufficio del turismo della stazione di Leiden, perché oltre al biglietto di ingresso c’era anche la navetta inclusa! Le navette passano molto frequentemente ma vi consiglio di mettervi subino in fila alla fermata perché ci sarà sicuramente molta gente. Il tragitto non è lunghissimo, forse 20 minuti o 30 a seconda del traffico.

Per arrivare al Parco è possibile partire da Amsterdam prendendo il treno per Leiden e da lì prendere una navetta per il Parco di Keukenhof. Partite la mattina presto così avrete la possibilità nel pomeriggio di visitare anche Leiden, una città bellissima. E’ qui che fu piantato il primo bulbo di tulipano nel 1593 ed è qui che è presente l’università più antica dell’Olanda. I collegamenti fra Amsterdam e Leiden sono molto frequenti e non avrete problemi nel tornare a casa.

Un’alternativa ad Amsterdam (se l’avete magari già vista) è quella di soggiornare nelle città limitrofe come Haarlem, più economiche e comunque vicino a Keukenhof. Per esempio Haarlem offre anche dei pacchetti turistici che oltre ad includere la visita del parco, vi organizza altre attività legati alla floricultura e la visita del piccolo ma interessante Frans Hals Museum.


| INFO UTILI |

Costo del biglietto per l’ingresso nel Parco di Keukenhof: €16 (ridotto a €8 fino agli 11 anni). Pacchetti combo navetta + ingresso: dai €24 ai €29. Potete già acquistare i biglietti sul SITO UFFICIALE.

Il parco è aperto tutti i giorni dal 24 marzo al 16 maggio, dalle 8 alle 19:30. La biglietteria chiude alle 18:00.

CLICCA QUI per il sito ufficiale (lingue disponibili inglese, tedesco e francese).


COME ARRIVARE IN OLANDA

L’aeroporto di Amsterdam – Schipol è collegato con l’Italia (Milano, Venezia, Torino, Roma, Bologna, Firenze e dal 22 aprile anche da Genova) dalla compagnia di bandiera KLM. In alternativa ci sono anche i voli lowcost di EASYJET e VUELING da Milano, Roma, Napoli e Catania. Cerca con SKYSCANNER le tariffe più convenienti.


DOVE DORMIRE

Cerca con BOOKING.COM l’hotel più adatto a te o con AIRBNB se vuoi soggiornare in un’autentica casa olandese (possibilità di dormire anche sui barconi ancorati lungo i canali di Amsterdam per il prezzo medio di €100 a notte!).


POTREBBE ANCHE INTERESSARTI…

Vorresti andare in Olanda? Leggi i miei consigli su come organizzare il viaggio, aiutandoti anche con la tecnologia! Leggi: “Come si organizza un viaggio ad Amsterdam?”

Vuoi avere un’idea di come sia Amsterdam? Vedi il VIDEO realizzato dopo il mio viaggio in Olanda! Le bellissime strade di Amsterdam, la città di Leiden e ovviamente i fiori del Parco di Keukenhof!