(I miei) 7 motivi + 1 per cui dovresti visitare la Romania

da | Ott 4, 2016 | Idee viaggio, Europa | 0 commenti

Natura incontaminata, castelli e cultura

Durata consigliata: 1 settimana
Luogo: Romania
Budget: €350 (circa)

Prendendo spunto dai miei ultimi viaggi di lavoro in Transilvania, ho deciso di scrivere un articolo su come visitare la Romania. Hai ancora pregiudizi su questo Paese? Pensi che la gente comune sia povera e che viva solo nelle campagne? Che le città siano state rovinate dall’architettura sovietica? E’ ora di cambiare idea!

La Romania sta vivendo negli ultimi anni una crescita economica importante e sopratutto, sta iniziando a svolgere una politica di promozione turistica di tutto rispetto (sopratutto legata all’ecoturismo e al turismo rurale). C’è ancora molto da fare ma forse è il caso di approfittarne e visitare questo Paese prima che diventi una meta di massa.

Ecco 7 motivi + 1, per cui dovresti visitare la Romania!

1. La natura

A livello naturalistico in Romania c’è moltissima offerta: le foreste vergini, la catena montuosa dei Carpazi, la famosissima Transilvania, il Danubio (è proprio in Romania che termina il suo viaggio dopo aver attraversato mezza Europa), i parchi nazionali (14!), le coste del Mar Nero e molto altro.

E’ del 2016, inoltre, la notizia che il governo romeno ha deciso di creare un’ulteriore parco nazionale nelle Montagne Fagaras (i lavori si concluderanno nel 2020), soprannominandolo “Il Parco di Yellowstone Europeo”, dato la sua eventuale grandezza e ricchezza di biodiversità.

Le attività legate a questo turismo naturalistico sono varie e vanno dal semplice trekking e cicloturismo a quelle più attive come il rafting.

2. Il tour dei castelli

La Romania, e in particolare la regione della Transilvania, ospita dei meravigliosi castelli: il Castello di Bran (o anche “Castello di Dracula”), il Castello di Peles (esempio eccezionale di architettura neo rinascimentale tedesca) e il vicino Castello Pelisor e la Fortezza di Rasnov (definito anche “fortezza contadina”, è uno dei complessi fortificati meglio conservati della Romania).

Per avere dei suggerimenti su un itinerario da 3 giorni per visitarli tutti CLICCA QUI.

3. Il patrimonio dell’UNESCO

La Romania possiede 31 siti dichiarati Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco (in Italia ne abbiamo 51 per intenderci). Tesori storici, architettonici ed artistici come i monasteri dipinti nella Bucovina,  regione a nord del Paese, veri e propri esempi grandiosi dell’arte bizantina. I più spettacolari sono quelli di Voronet, di Moldovita e di Sucevita.

I castelli, il centro storico medioevale di Sighisoara (famosa anche per aver dato i natali al Principe della Valacchia Vlad Tepes detto “L’impalatore”, ovvero “Dracula” nel romanzo di Bram Stoker), le chiese sassoni fortificate e quelle in legno di Maramures (famosissime perché costruite senza uso di chiodi ma solamente ad incastro).

E ovviamente i siti naturali, come il Delta del Danubio, una delle riserve naturali più preziose della Terra.

4. Le spiagge del Mar Nero

La regione della Dobrogea, a sudest, ospita il Delta del Danubio prima che il fiume sfoci nel Mar Nero.

Qui potrai trovare città risalenti alla Magna Grecia come Tulcea, Mangalia (famosa anche come località termale), Cervanoda e Constanta (la più grande città portuale della costa occidentale del Mar Nero). Le spiagge sono adatte a tutti coloro che vogliano passare delle vacanze estive in Romania all’insegna del relax e del divertimento, fra bar e club dove ballare.

5. Crociere sul Danubio

Anche se non ami le crociere (come nel mio caso), posso assicurarti che quelle fluviali sono molto diverse. Il Danubio infatti attraversa alcune delle capitali europee più importanti dell’Est Europa: Vienna, Bratislava, Budapest, Belgrado, Sofia, Bucarest! Con i suoi 2783 chilometri, ti permetterà di visitare non solo queste splendide città ma anche siti naturalistici e storici di eguale bellezza. In particolare nel tratto della Romania potrai attraversare le Porte di Ferro (Portile de Fier in romeno, una profonda gola naturale) che dividono i Monti Balcani da quelli Carpazi (fra Serbia e Romania), o arrivare fino al Delta del fiume.

Un esempio di siti dove puoi prenotare una crociera sul Danubio:

Giver Viaggi | Crociere.com | Porivertravel | Crociere.it

6. I prezzi

La Romania possiede una moneta locale, il LEU ( LEI plurale), che ha ancora un ottimo cambio rispetto all’euro.

7. La lingua

E infine la lingua! Visitare la Romania non sarà neanche difficile da un punto di vista linguistico dato che il romeno e l’italiano possiedono molte parole in comune. Il romeno infatti è una lingua neolatina (insieme al francese, spagnolo, portoghese e l’italiano) e questo ti permetterà di non girare completamente spaesato  o di guardare un menu nel ristorante senza avere assolutamente idea di che cosa stia ordinando!

Ultima curiosità

E se ami guidare…non potrai farti mancare la Strada Transfagarasan, proclamata come una delle strade più belle al mondo da Top Gear.

La strada è lunga 90km e attraversa  le montagne Fagaras e parte dei Carpazi, permettendoti di godere di scenari mozzafiato.  Il viaggio inizia a Bascov, segue poi il fiume Argea e dopo aver raggiunto l’altezza massima (2154m), discende fino a Cartisoara nella Valle di Olt. Proprio a causa delle condizioni climatiche la Transfagarasan è aperta solo nei mesi estivi.

Per l’itinerario completo CLICCA QUI!

Vuoi approfondire?

Romaniatravel (Sito ufficiale del turismo della Romania) | Romaniaturismo.it | Romania.it | Ciaoromania.it | Tripadvisor.com | Zingarate.com

Continua a viaggiare con me!

Condividi con i tuoi amici: